LIBURNA MACHINE LIFE CYCLE

Progetto di ricerca e sviluppo finalizzato all’implementazione di un sistema di tracciabilità del ciclo di vita delle macchine e dei dispositivi marcati CE mediante l’applicazione della tecnologia QR Code descritta nel brevetto italiano per invenzione industriale N. 0001413410 concesso in data 22/01/2015 dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Tecnologia QR CODE

Il QR (Quick Response), è un codice bidimensionale evoluzione diretta del codice a barre, impiegato per la prima volta negli anni 80 in Giappone per la tracciabilità dei pezzi di magazzino di un’industria automobilistica che si è poi rivelato un formidabile strumento di immagazzinamento di dati a supporto di un articolo.

In questo piccolo rettangolino composto da moduli neri disposti all’interno di una matrice di forma quadrata (di dimensione variabile in base al numero di quadratini presenti), sono contenute moltissime informazioni che sono immediatamente disponibili alla lettura attraverso uno smartphone, posseduto da ormai quasi tutta la popolazione mondiale.

In un solo crittogramma sono contenuti 7.089 caratteri numerici o 4.296 alfanumerici, che danno l’idea di quale volume di informazioni possa essere messo a disposizione di chi ne ha bisogno.

Il principio di funzionamento è semplice: il codice è scannerizzato da un’applicazione (installata su smartphone o tablet, oppure letto anche da uno scanner collegato a pc) che con una brevissima elaborazione (solitamente confermata da un bip acustico) trasforma l’immagine in un segnale digitale variabile a seconda della disposizione dei piccoli quadratini. In sostanza poi sul tablet o sul telefono appare un collegamento ad un link oppure una stringa di testo con le informazioni desiderate.

PATENT Box

Il Decreto del 28 agosto 2015 attuativo della normativa sul Patent Box, (introdotta nel nostro ordinamento dalla Legge di Stabilità 2015), illustra le modalità applicative per fruire del beneficio della detassazione (parziale) dei redditi d’impresa prodotti attraverso l’utilizzo di beni immateriali.

L’accesso al beneficio è consentito ai soggetti fiscalmente residenti in Italia che esercitino attività di impresa commerciale, nonché alle società od enti non residenti che operino sul territorio dello Stato tramite una stabile organizzazione e che presentano determinati requisiti (residenza in un Paese con cui sia in vigore una convenzione contro le doppie imposizioni e che assicuri un effettivo scambio di informazioni).

In particolare, rientrano nell’agevolazione, i redditi derivanti dall’utilizzo dei seguenti beni immateriali:

  • i marchi registrati o in corso di registrazione;
  • i brevetti concessi o in corso di concessine;
  • i software protetti da copyright;
  • i disegni e modelli;
  • le informazioni aziendali (Know How) giuridicamente tutelabili.

L’agevolazione consiste in una progressiva detassazione della quota di reddito prodotta attraverso l’utilizzo – diretto o indiretto – del bene immateriale, secondo il seguente schema:

  • per il 30% della quota di reddito agevolabile nel periodo di imposta 2015;
  • per il 40% della quota di reddito agevolabile nel periodo di imposta 2016;
  • per il 50% della quota di reddito agevolabile a partire dal periodo di imposta
    2017.

Il regime è opzionabile a condizione che i possibili beneficiari svolgano attività di ricerca e sviluppo per la produzione ed il mantenimento dei beni immateriali (anche tramite, università, enti di ricerca o soggetti terzi con i quali non sussiste alcun tipo di legame societario).

L’App

La piattaforma è consultabile tramite PC tramite accesso web e/o tramite app con lettura del QR code del dispositivo.

L’accesso ai contenuti specifici del dispositivo può essere personalizzato per i profili utenti che possono avere a disposizione un’area personale sulla piattaforma alla quale accedono con user id e password.

Le applicazioni mobili per Android e iOS sono personalizzabili con il brand del Cliente.

IL FUNZIONAMENTO IN BREVE…

Applicazione QR Code

Un QR Code, impresso su un supporto di materiale adeguato, viene applicato su una superficie piana dell’oggetto. Il materiale utilizzato per ottenere tag QRcode efficienti può essere metallo, plexiglass, silicone, ecc. in funzione delle caratteristiche fisiche del tipo di macchina, apparecchio, dispositivo da taggare.

Scansione QR Code

La scansione del QR Code determina la visualizzazione, in base alle permission di accesso, della documentazione completa o parziale associata alla vita del macchinario, apparecchio, dispositivo, ecc. nell’area personale dell’utente accreditato che può accedere ai contenuti solo se in possesso di user ID e password autorizzate.

Tracciamento

La tracciabilità di tutta la documentazione associata alla vita del macchinario è visualizzata dopo la scansione del QR code da parte di un utente autorizzato.

La visualizzazione, secondo necessità, dei documenti superati o attuali è assicurata da Liburna MLC perché la piattaforma è caratterizzata nativamente da un meccanismo di gestione delle revisioni per cui è sempre possibile, per ogni documento, accedere alla sua storia.

La possibilità di accreditare sulla piattaforma tutti gli attori interessati alla “vita” del prodotto (commerciale, fornitore, amministrazione, utenti, formatore degli addetti, manutentore, cc.) fa si che l’apporto sia distribuito e non centralizzato e, quindi, dà la possibilità di avere sempre tutta la documentazione necessaria e aggiornata, sia essa generica o specifica del prodotto.

CONTATTACI SUBITO PER SAPERNE DI PIU’

Liburna MLC – Progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito della misura "Disegni+"
2018 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502 Sedi: Pisa - Monza - Padova
Sede legale: Via Norvegia, 56 - 56021 Cascina (PI) Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782.